Riva Valdobbia Val Vogna – Vallone del Maccagno

Valle Vogna – Vallone del Maccagno

TipologiaEscursionismo

Partenza (m):1354

Arrivo (m):2188

Dislivello in salita (m): 834

Tempo di percorrenza: 3,30 ore

Difficoltà: medio

Segnavia: n. 201/205 (ex 1/5)

Escursione a piedi

Periodo consigliato: dalla tarda primavera a fine estate

Da Riva Valdobbia si raggiunge la frazione Ca' di Janzo in Valle Vogna; qua, tutti i giorni nel mese di agosto, sabato e domenica nei mesi estivi, si lascia la macchina e si procede su strada asfaltata fino alla località Sant'Antonio dove l'omonimo ristorante - rifugio è praticamente sempre aperto. Ha inizio il sentiero n. 201, l'antica strada per Aosta: un'ampia e ben poco irta carrareccia conduce in circa un'ora alla località Peccia e all'Oratorio di San Grato;subito dopo, al Ponte Napoleonic,o si abbandona il percorso per proseguire col segnavia n. 205. Si tratta di un tracciato che sale dolcemente attraversando diversi alpeggi, quali Buzzo inferiore, superiore, Pioda di sotto e Pioda di sopra. Possibile variazione: nei pressi di Buzzo, l'itinerario n. 206 propone il transito per i laghetti del Tillio e del Cortese, tornando poi sul sentiero originario.Passando oltre il torrente Maccagno, attacca una salita sulla morena fra il pietrame giungendo all'Alpe Camino, prima di arrivare finalmente a quella del Maccagno. Paesaggio magnifico, due laghetti fanno corona ai casolari dove si produce l'omonima e squisita toma.