Quarona – Lago di Sant’Agostino

Quarona – Lago di Sant’Agostino

TipologiaEscursionismo

Partenza (m):406

Arrivo (m):440

Dislivello in salita (m): 34

Tempo di percorrenza: 2,00 ore

Difficoltà: facile

Segnavia: n. 624

Escursione a piedi

Periodo consigliato: tutto l’anno

Si parte dalla ex piazza del mercato di Quarona, a fianco del contiguo campo sportivo. Si costeggia il Prato della Valle e si raggiunge la strada che si inoltra nella valle tra il Monte Tucri e i rilievi dei Poggi Roncacci-Pianale. Si segue la strada fino a raggiungere il fondo della valletta, per poi imboccare il sentiero che sale su una pietraia ed entra in una stretta gola "Bunda Tuppa". Quasi a sbarrare la via c'è un grosso masso detto "Sass dij Strij e d'Ava Corna, sotto il quale esce la risorgiva superiore del lago. Si tiene la sinistra e si raggiunge l'insellatura, nei pressi dell'emissario sotterraneo, a meridione del Lago di S.Agostino, conosciuto comunemente come "Lago dei rospi". Si fiancheggia lo specchio d'acqua prima su una pietraia, poi nel bosco, sul fianco est. Superato il lago, si attraversa la conca successiva  e si raggiunge la Sella di S. Agostino Dalla qui si scende seguendo la mulattiera, per arrivare nel paese di Roccapietra.